Spagna: 22enne britannico arrestato per aver violato gli account Twitter di 130 celebrità

Il giovane ricercato in tutto il mondo era considerato uno degli attori della più grande violazione della sicurezza del social network

russia-usa-social media

È stato arrestato ad Estapona, località della Costa del Sol spagnola, un 22enne britannico ricercato in tutto il mondo per essere considerato uno degli autori della più grande violazione della sicurezza nelle storia del social network Twitter. Il 15 luglio 2020 i profili ufficiali di 130 importanti esponenti politici e del mondo imprenditoriale, tra i quali quelli del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, dell’ex presidente Barack Obama, del proprietario di Tesla, Elon Musk e del fondatore di Microsoft, Bill Gates, erano stati “hackerati” facendo comparire un post nel quale si affermava: “Se mandi 1.000 dollari, te ne restituisco 2.000”. Era un’esca per attirare denaro che i malcapitati non avrebbero mai visto.

La divisione dell’Fbi di San Francisco, dove si trova il quartier generale di Twitter, aveva immediatamente avviato le indagini sul caso. Gli investigatori stimano che i messaggi fraudolenti avessero raggiunto più di 350 milioni di persone, permettendo ai truffatori di ottenere in poche ore oltre 100 mila dollari. Il 22enne, arrestato dalla Polizia nazionale spagnola in seguito ad un mandato internazionale emesso dagli Stati Uniti, è accusato di minacce informatiche ed estorsione.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS