Spagna, “El Confidencial”: Juan Carlos ha chiesto a governo e Casa reale di tornare in patria

L'ex monarca si trova da quasi un anno e mezzo in esilio volontario negli Emirati Arabi Uniti

Spagna - Juan Carlos

Il governo spagnolo ha optato per il silenzio totale dopo che il re emerito Juan Carlos ha mostrato il suo interessa a tornare in patria. L’ex monarca si trova da quasi un anno e mezzo in esilio volontario negli Emirati Arabi Uniti. Secondo quanto riferito dal quotidiano “El Confidencial” Juan Carlos ha chiesto alla Casa reale e al governo di poter rientrare in Spagna, dato che le circostanze per cui è partito per Abu Dhabi il 3 agosto 2020 sarebbero “cambiate”. Nel corso della conferenza stampa di oggi al termine del Consiglio dei ministri, la portavoce del governo, Isabel Rodríguez, ha tentato di sviare le domande dei giornalisti sulla questione, affermando che l’esecutivo si limita a “valorizzare gli sforzi fatti dalla Casa reale e dal re Felipe VI per rendere la monarchia parlamentare più trasparente ed esemplare”. Secondo “El Confidencial”, anche in privato il governo mantiene un atteggiamento di estremo riserbo su una vicenda particolarmente delicata sia per lo stesso esecutivo che per la Corona.



Ciò che il governo ha fatto è mettere da parte “le sue intenzioni di attuare una tabella di marcia per la modernizzazione della Corona”, come annunciato dal presidente Pedro Sanchez un anno fa, ed anche il “dibattito sulla riforma della Costituzione per eliminare l’inviolabilità del re è stato accantonato”, scrive “El Confidencial”. Il desiderio di Juan Carlos è quello di ritornare in quella che considera “la sua casa”, il palazzo della Zarzuela (attuale residenza della famiglia reale). Tuttavia, in base alle fonti consultate da “El Confidencial” questa sarebbe una possibilità che la Casa reale non considera affatto. L’ultimo pronunciamento di Sanchez sulla situazione del re emerito, lo scorso ottobre, è stato quello di assicurare che l’ex monarca dovrebbe “dare spiegazioni” per le informazioni “inquietanti” che sono diventate note sulle sue attività economiche, garantendo che non sarà trattato con “favoritismi”.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS