Spagna-Italia: Mattarella e re Felipe accolgono gli ospiti al pranzo di Stato

La vicinanza delle società civili di Italia e Spagna si rinnova ogni generazione, arricchita da una condivisa dimensione europea. Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel brindisi in occasione del pranzo di Stato offerto dal re di Spagna Felipe VI. Mattarella ha ricordato come la vicinanza fra i due Paesi “trova una delle sue espressioni più belle nelle migliaia di studenti, italiani e spagnoli, che scelgono l’uno o l’altro Paese nel quadro del programma Erasmus”.



“Accanto alla comunità dei giovani come non ricordare poi le floride relazioni economiche che legano i nostri Paesi, alimentate anche dalla presenza di una consistente comunità di italiani, ben integrata e in crescita costante, che hanno scelto di risiedere in Spagna”, ha proseguito il capo dello Stato. “Quella fra i nostri Paesi è una comunità ideale, fondata oltre che su una fratellanza di eccezionale prossimità, sulla convinta adesione ai valori della democrazia liberale. Una comunità ideale proiettata in quell’orizzonte europeo che rappresenta il nostro destino”, ha aggiunto Mattarella, evidenziando come queste siano “le solide fondamenta su cui poggiano le nostre relazioni bilaterali”. “Relazioni eccellenti in tutti gli ambiti, che hanno conosciuto negli ultimi anni una ulteriore intensificazione, come evidenziato dai numerosi incontri politici, economici e culturali, favoriti anche dagli ottimi risultati conseguiti nel Vertice intergovernativo di Palma di Maiorca. Esse sono diventate oggi realmente strategiche, non solo per i nostri due Paesi e rappresentano un utile contributo per l’Europa intera”, ha rilevato Mattarella.



Questa solidarietà, nel suo intensificarsi, “può rappresentare uno dei pilastri dell’architettura europea”. In questo contesto, la risposta alla pandemia, nelle sue dimensioni sanitaria, economica e sociale, “ha mostrato quali passi sia possibile compiere nell’Unione Europea verso una piena cooperazione politica”. Il Next Generation Eu “ci fornisce l’opportunità di costruire società più giuste e inclusive, proiettate nel futuro”. In sede comunitaria, come nel G20 o nell’ambito delle Conferenze sul clima, Spagna e Italia devono continuare “ad offrire il loro impulso, il loro contributo di pensiero, la loro comune sensibilità. I giovani, le nuove generazioni, ci chiedono di guardare, senza timidezze e reticenze, al futuro del pianeta”, ha aggiunto Mattarella.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS