Spagna: nel 2022 riduzione significativa ma non sostanziale prezzo elettricità

Lo ha affermato il direttore generale dell'associazione delle società di energia rinnovabile (Appa), Jose María Gonzalez Moya

interconnessione elettrica

Nel 2022 in Spagna ci sarà una riduzione “significativa ma non sostanziale” del prezzo dell’elettricità nel mercato all’ingrosso situandosi tra i 100 ed i 120 euro per megawattora. Lo ha affermato il direttore generale dell’associazione delle società di energia rinnovabile (Appa), Jose María Gonzalez Moya, in un incontro organizzato dall’agenzia stampa “Servimedia” per discutere la situazione dell’energia solare fotovoltaica; occasione in cui Gonzalez Moya ha escluso che il prezzo ritorni ai livelli prima della pandemia nel 2023. Come riportato dal quotidiano “Cinco Dias”, Gonzalez Moya ha sottolineato che la Spagna ha un “problema reale” in termini di energia a causa della sua forte dipendenza dai combustibili fossili prodotti in Paesi terzi, importando il 74 per cento dell’energia che consuma rispetto al 55 per cento della media dell’Unione Europea. “La Spagna deve sfruttare al massimo il suo petrolio, che sono le rinnovabili, fondamentalmente il sole, il vento e l’acqua il più presto possibile”, ha dichiarato il direttore generale della Appa.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS