Spagna: partiti indipendentisti chiedono la soppressione del titolo di re e privilegi della corona

Secondo i partiti la restaurazione della monarchia è avvenuta all'interno del regime franchista

corona-Spagna

Sinistra repubblicana di Catalogna (Erc), Bildu, Blocco nazionalista galiziano (Bng), Candidatura di unità popolare (Cup), Partito democratico europeo catalano (PdCat) ed Uniti per la Catalogna (JxCat) hanno presentato un pacchetto di emendamenti congiunti al progetto di legge sulla memoria democratica in cui chiedono la soppressione del titolo di re di Spagna e di tutti i privilegi e prerogative personali e familiari che esso comporta. Secondo quanto riferito dal quotidiano “El Mundo”, i partiti indipendentisti hanno evidenziato che la restaurazione della monarchia in Spagna ha le sue origini nella dittatura franchista e nella legge di successione del 1947 che permetteva all’ex dittatore Francisco Franco di nominare un successore come avvenuto con Juan Carlos nel 1969. I gruppi firmatari dell’emendamento hanno sottolineato come sia provato che la restaurazione della monarchia è avvenuta all’interno del regime franchista ed i cittadini spagnoli non hanno mai potuto votare per la forma di Stato che preferivano e questo sarebbe “incompatibile” con i principi di un sistema democratico.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS