Sudan: medico thailandese inietta acqua invece del vaccino anti Covid a 240 caschi blu Onu

La truffa è stata svelata da un militare che ha osservato come le bottiglie utilizzate dal medico non recassero alcuna etichetta

sudan

Un medico dell’esercito thailandese ha iniettato acqua nelle vene di 273 caschi blu delle Nazioni Unite in Sud Sudan invece del vaccino anti-Covid, facendosi peraltro pagare 20 dollari per militare. Lo ha confermato oggi il capo delle Forze di difesa di Bangkok, Chalermpol Srisawat. La truffa è stata svelata da un militare di stanza in Sud Sudan, che ha osservato come le bottiglie utilizzate dal medico non recassero alcuna etichetta e che ha successivamente allertato i suoi superiori.



Questi ultimi hanno scoperto che le bottiglie non contenevano nient’altro che acqua. La Missione dell’Onu in Sud Sudan (Unmiss) ha quindi chiesto agli ufficiali dell’esercito thailandese che il medico venisse immediatamente rispedito a Bangkok, dove è stato licenziato e interdetto dall’esercizio della professione.

Dell’uomo, tuttavia, non si hanno più notizie: la famiglia – riporta il quotidiano “The Straits Times” – afferma che l’ormai ex medico non è mai tornato a casa. Il medico aveva prestato servizio in un ospedale da campo sud sudanese per tutto il 2020. Il generale Calermpol ha insistito sul fatto che l’incidente non intaccherà la fiducia delle Nazioni Unite nelle forze armate thailandesi.



Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram