georgia

Attualmente detenuto a Tbilisi, ha deciso di sospendere il digiuno forzato che portava avanti già da 50 giorni