manifestanti

Lo scrive oggi il portale d’informazione “The Irrawaddy”, curato da dissidenti birmani in Thailandia