nieddu

La permanenza della Sardegna nella zona arancione “nonostante l’attuale quadro epidemiologico sia compatibile con la fascia di rischio più bassa, è la conferma dell’inadeguatezza dell’attuale sistema di classificazione”. Lo afferma