usa ue canada

Alla ormai rituale "preoccupazione" sulla profondità dell'emergenza e alle ricadute sulla regione, si aggiunge la "disponibilità" a "rivedere le sanzioni"