Tassazione globale minima, Gentiloni: “Bene la proposta americana, ci saranno dei negoziati”

Lo ha detto il commissario europeo all'Economia nel corso di un evento on line

Il commissario europeo all’Economia, Paolo Gentiloni, ha “apprezzato molto la prospettiva americana” della tassazione globale minima al 21 per cento. Lo ha detto nel corso dell’evento on line organizzato dalla Federazione europea degli studi progressisti (Feps). “Avremo sicuramente dei negoziati, non solo per la riluttanza in alcuni Stati Ue, ma anche perché ci sono altri attori globali”, ha aggiunto. “Mi aspetto che non sia un compito facile completare questa discussione” sulla tassazione minima, ma “sono abbastanza ottimista che questa spinta globale ci permetta di superare le difficoltà interne”, ha aggiunto Gentiloni sottolineando che la posizione Usa “sta cambiando il gioco”. Per quanto riguarda il meccanismo di aggiustamento alle frontiere del carbonio, Gentiloni ha ribadito che la Commissione europea arriverà a fine giugno con la proposta e che poi servirà “un certo periodo di tempo” per finalizzare il meccanismo che riguarderà settori come “acciaio, ferro, cemento, fertilizzanti” di cui tra i principali esportatori nell’Ue figurano Egitto, Ucraina, Russia, Cina e Corea del Sud.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram