Torino: dal 2 dicembre mascherine anche all’aperto nelle aree di assembramento

La decisione è stata presa dal sindaco di Torino Stefano Lo Russo come misura per arginare gli effetti della quarta ondata Covid

mascherine all'aperto

Le zone di movida, le aree mercatali e il perimetro della Ztl. Sono questi i tre principali focus su cui si concentrerà l’obbligo di mascherina all’aperto a partire dal prossimo 2 dicembre fino al 15 gennaio. La decisione è stata presa dal sindaco di Torino Stefano Lo Russo come misura per arginare gli effetti della quarta ondata del Covid: “La pandemia non è superata e i dati epidemiologici sui contagi, pur sotto controllo, sono in aumento. Dobbiamo quindi agire subito in chiave preventiva con misure di maggiore cautela per la sanità pubblica. Per far rispettare queste prescrizioni, aumenteranno i controlli. Ritengo che l’obbligo della mascherina rappresenti una misura di protezione a tutela non solo del singolo cittadino ma per tutta la comunità.



L’indicazione è prevista in quelle vie e in quei luoghi dove il flusso e la presenza di persone rischia di non consentire il mantenimento della distanza di sicurezza. Nelle aree più affollate in questo periodo dobbiamo essere responsabili, attraverso comportamenti individuali motivati da prudenza e cautela”. Lo Russo ha concluso dicendo che “l’assessore Gianna Pentenero, con gli uffici comunali competenti, stanno predisponendo i dettagli dell’ordinanza inclusi gli orari.

E, qualora i dati peggiorassero, verranno fatte analisi e prese decisioni conseguenti anche in raccordo con la autorità sanitaria regionale. È necessario agire uniti affinché il piano vaccinale prosegua al meglio, in quanto rappresenta l’unica vera forma di contrasto alla pandemia. Si tratta di una decisione condivisa al tavolo istituzionale presso la Prefettura”.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram

TAGS