Traffico illecito di rifiuti tra Salerno, Caserta e Napoli: 14 misure cautelari

Tutti sono gravemente indiziati di associazione per delinquere aggravata, finalizzata al traffico illecito di rifiuti tossici, speciali e pericolosi

rifiuti

Nelle Province di Salerno, Caserta e Napoli, militari del comando provinciale carabinieri di Salerno, supportati da quelli dei reparti territorialmente competenti, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 14 indagati, di cui 6 in carcere e 8 agli arresti domiciliari, gravemente indiziati, a vario titolo, di associazione per delinquere aggravata, finalizzata al traffico illecito di rifiuti tossici, speciali e pericolosi di categoria ecotossica.



Il provvedimento è stato emesso dal gip sulla base degli indizi raccolti dai carabinieri di Eboli nell’ambito dell’indagine “Gold business”, in ragione della facilità e del volume di guadagno per i consociati. L’operazione è stata diretta e coordinata a partire dal febbraio 2019 dalla Direzione distrettuale antimafia Procura della Repubblica presso il Tribunale di Salerno.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram