Trump: “Il mondo presenti alla Cina un conto da dieci mila miliardi di dollari per il Covid”

Lo ha detto l'ex presidente degli Stati Uniti alla Convention annuale del Partito Repubblicano della Carolina del Nord

DONALD TRUMP

Per i danni causati dalla pandemia del nuovo coronavirus il mondo dovrebbe chiedere alla Cina un risarcimento di un minimo di dieci mila miliardi di dollari. Lo ha detto l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel corso della Convention annuale del Partito Repubblicano della Carolina del Nord. “Tutte le nazioni dovrebbero mettersi assieme per presentare alla Cina un conto di un minimo di dieci mila miliardi di dollari, come risarcimento per i danni” causati dall’aver creato e diffuso il virus. Una cifra “contenuta”, ha detto Trump, sottolineando che “i danni sono stati molto maggiori”. Come “primo passo, tutti i paesi dovrebbero veder azzerato ogni debito che hanno con la Cina”, paese con cui “nessuna nazione al mondo dovrebbe avere più debiti. La Cina “ha distrutto tante economie”, ha detto l’ex inquilino della Casa Bianca rivendicando quanto fatto dalla sua amministrazione in termini di strategie finanziarie e politiche di salute per consentire agli Usa di avere una “risposta migliore” di quella di tanti altri paesi.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram