Tunisia: la protesta della deputata Abir Moussi, in parlamento con casco e giubbotto antiproiettile

Per Moussi, Mechichi starebbe facendo di tutto per porre fine al suo mandato

tunisia

Abir Moussi, leader tunisina del Partito dei costituzionalisti liberi (Pdl), i nostalgici di Ben Ali, si è presentata oggi, 4 maggio, alla plenaria dell’Assemblea dei rappresentanti del popolo della Tunisia indossando un giubbotto antiproiettile e un casco, in segno di una protesta contro il governo del premier Hichem Mechichi che l’avrebbe privata della scorta personale. In un video pubblicato sulla sua pagina Facebook, inoltre, la Moussi ha dichiarato che il primo ministro Mechichi starebbe facendo di tutto per porre fine al suo mandato e che questo abbigliamento rappresenta l’unico modo per proteggersi dopo le numerose minacce ricevute.

I sondaggi condotti negli ultimi mesi confermano che il Pdl continua ad essere il primo partito della Tunisia, nonostante un recente lieve declino di consensi. Secondo quanto rivelato da un sondaggio condotto dall’istituto Emrhod Consulting in collaborazione con “Business News” e il canale “Attessia” nell’aprile 2021, il gradimento per il Pdl è passato dal 39 per cento di marzo, al 37 per cento di aprile.

Secondo lo stesso sondaggio, Abir Moussi rimane in seconda posizione nelle classifiche delle intenzioni di voto per le elezioni presidenziali della Tunisia con il 15 per cento delle preferenze, subito dopo il capo dello Stato Repubblica Kais Saied, salito al 48 per cento.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram