Usa: auto sulla folla alla parata natalizia, per la polizia non è stato un attacco terroristico

Al momento è di almeno cinque morti e 48 feriti il bilancio dell'incidente

Milwaukee usa

Non ci sono prove che l’incidente avvenuto la scorsa notte a Waukesha, nel Wisconsin, sia stato un attacco terroristico. Lo ha detto poco fa il capo della polizia, Dan Thompson, in riferimento all’episodio che ha visto un’auto lanciarsi contro la folla durante una parata natalizia. “Non si è trattato di un attacco terroristico”, ha detto Thompson durante una conferenza stampa. Al momento è di almeno cinque morti e 48 feriti – compreso un numero non precisato di bambini – il bilancio dell’incidente, come dichiarato dal capo dei Vigili del fuoco, Steve Howard. In precedenza le autorità locali avevano riferito che l’automobile che si è lanciata sulla folla durante una parata natalizia a Waukesha, parte della città di Milwaukee, era guidata da un pluripregiudicato, Darrel Brooks, che sarebbe piombato sui partecipanti alla manifestazione nel tentativo di fuggire dalla scena di un accoltellamento. Il capo della polizia di Waukesha, che ha confermato l’arresto del conducente del veicolo, ha dunque escluso il movente terroristico. Videoriprese circolate sul web mostrano l’auto di Brooks infrangere le barriere spartitraffico e investire i partecipanti alla parata; altri video, presi da differenti angolazioni, mostrano l’auto investire ragazzine e i membri di una banda musicale. Brooks era stato scarcerato da appena due giorni: una circostanza destinata a riaccendere le polemiche già in corso negli Usa per l’aumento dei crimini violenti legati a politiche di scarcerazione anticipata adottate da diversi Stati e amministrazioni locali statunitensi, e promosse dall’amministrazione presidenziale.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS