Deputati propongono il piano di ammodernamento dei cantieri navali Usa

Un piano da 25 miliardi di dollari per tenere testa alla crescente minaccia navale della Cina

Un gruppo bipartisan di parlamentari del Congresso federale Usa ha avanzato la proposta di un piano da 25 miliardi di dollari per l’ammodernamento dei cantieri navali del Paese, per tenere testa alla crescente minaccia navale rappresentata dalla Cina. Lo riferisce la stampa Usa, secondo cui la comunità della Difesa della prima potenza mondiale nutre crescente preoccupazione per lo stato dell’apparato di produzione e manutenzione delle navi da guerra statunitensi, ormai datato. Il mese scorso i media di Stato cinesi hanno annunciato che il presidente cinese, Xi Jinping, ha assistito al varo di ben tre navi da guerra nell’isola di Hainan: il sottomarino lanciamissili balistici Changzheng-18, il cacciatorpediniere Dalian e la nave d’assalto anfibio Hainan.



Il costruttore di navi cinese Hudong-Zhonghua Shipbuilding, unità di China State Shipbuilding Corp. con sede a Shanghai, evidenzia le capacità cantieristiche senza precedenti della Cina: il 23 aprile scorso ha consegnato il nuovo cacciatorpediniere classe Type 075, e una settimana più tardi altre due navi, inclusa una super-nave portacontainer per il gruppo francese CMA CGm; ha ricevuto ordini per altre sei navi dalla stessa compagnia; ha intrapreso la costruzione di una nave metaniera; e liberato tre altre navi dai bacini di costruzione. Secondo l’annuale rapporto del Pentagono al Congresso sugli sviluppi militari e di sicurezza della Cina, Pechino è oggi il primo costruttore di navi al mondo per dislocamento, e sta “aumentando la propria capacità di costruzione di tutte le classi di navi”. Gli Usa, di contro, sono ridotti a soli quattro cantieri navali pubblici: Norfolk, in Virginia; Portsmouth, nel Maine; Puget Soung, a Washington; e Pearl Harbor, nelle Hawaii. Tutti e quattro operano da oltre un secolo, e necessitano di ammodernamenti significativi, anche per continuare a garantire la manutenzione della flotta di portaerei e sottomarini d’attacco della Marina militare Usa.

 



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici anche sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram