Usa: giudice federale blocca obbligo di vaccinazione del personale medico in 10 Stati

L'obbligo di vaccinazione per gli operatori del settore sanitario Usa si applica a 17 milioni di lavoratori

speranza vaccini obbligo vaccinale

Un giudice federale ha bloccato ieri in 10 Stati Usa l’ordine esecutivo emanato dal presidente Joe Biden che decreta l’obbligo di vaccinazione per gli operatori del settore sanitario. Il giudice di St. Louis Matthew Schelp, nominato dall’ex presidente Donald Trump, ha emesso una ingiunzione preliminare che esenta dall’obbligo di vaccinazione i dipendenti di cliniche e ospedali di Alaska, Arkansas, Iowa, Kansas, Missouri, Nebraska, New Hampshire, North Dakota, South Dakota e Wyoming.



Secondo l’ingiunzione, i centri federali adibiti alla somministrazione delle prestazioni sanitarie dei programmi Medicare e Medicaid non hanno ricevuto alcun mandato da parte del Congresso federale per attuare l’obbligo di vaccinazione dei dipendenti. Il giudice federale riconosce così implicitamente la posizione di quanti negli Usa affermano che il decreto presidenziale che ha stabilito l’obbligo di vaccinazione eccedesse i limiti delle competenze e dei poteri del presidente Usa.

L’obbligo di vaccinazione per gli operatori del settore sanitario Usa si applica a 17 milioni di lavoratori e circa 76mila strutture in tutto il Paese che ricevono contributi pubblici. L’obbligo impone ai dipendenti di tali strutture di farsi somministrare la prima dose di vaccino contro la Covid-19 entro il 6 dicembre, e la seconda dose entro il 4 gennaio.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram