Usa: le voci sulle dimissioni di Jack Dorsey fanno volare le azioni di Twitter

L'emittente “Cnbc” ha pubblicato la notizia delle dimissioni dell'amministratore delegato del social network

Jack Dorsey - Twitter

Le azioni di Twitter hanno assistito a un forte e improvviso rialzo dopo la notizia, pubblicata dall’emittente “Cnbc”, delle imminenti dimissioni del suo amministratore delegato Jack Dorsey. Il valore delle azioni della società di San Francisco ha guadagnato oltre il 5 per cento nella sessione mattutina, dopo che negli ultimi tre mesi aveva perso più di 20 punti percentuali. Al momento non è chiaro per quale motivo Dorsey, che è anche tra i fondatori di Twitter, abbia deciso di dimettersi. Il dirigente ricopre anche il ruolo di amministratore delegato di Square, una controllata attiva nel settore dei pagamenti elettronici e nel 2020, dopo essere entrato nel capitale azionario con una quota del 4 per cento e un investimento da un miliardo di dollari, il fondo Elliott aveva pressato per un passo indietro da parte sua dal ruolo di Ad di almeno una delle due società. Al contrario, Dorsey aveva annunciato l’intenzione di trascorrere sei mesi in Africa continuando a guidare la società da remoto.



Se le dimissioni dovessero essere confermate, il futuro amministratore delegato di Twitter sarà chiamato a un duro lavoro per raggiungere gli ambiziosi obiettivi che l’azienda si è recentemente imposta. Quest’anno la compagnia ha fatto sapere di voler arrivare ad avere “315 milioni utenti attivi giornalieri monetizzabili entro la fine del 2023” e di voler raddoppiare le entrate annuali nello stesso periodo di tempo. Dopo aver fondato il colosso social, Dorsey era stato estromesso dalla guida della società nel 2008. Aveva ripreso le redini dell’azienda nel 2015 dopo le dimissioni del precedente amministratore delegato Dick Costolo.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS