Usa: oltre 9 mila migranti accampati sotto un ponte al confine con il Messico

Il governatore del Texas, il repubblicano Greg Abbott, ha puntato il dito contro l’amministrazione Biden

migranti

Oltre 9 mila migranti, provenienti principalmente da Haiti, sono accampati sotto il ponte Del Rio International, che collega le città di Acuna, in Messico, e Del Rio, negli Stati Uniti. Secondo quanto riferisce il “New York Times” la Polizia di frontiera ha dichiarato che i migranti sono stati temporaneamente sistemati sotto il ponte per ripararli dal sole in attesa che vengano presi in custodia. Secondo lo sceriffo della località di confine Val Verde County, Joe Frank Martinez, citato dal quotidiano “Texas Tribune”, gli arrivi sono stati “inusualmente” alti negli ultimi giorni: sabato nei pressi del ponte c’erano 2.500 persone, che sono diventate 8.400 giovedì. Secondo Martinez il 70 per cento dei migranti proviene da Haiti.



Il governatore del Texas, il repubblicano Greg Abbott, ha puntato il dito contro l’amministrazione Biden, accusandola di “gestire la crisi al confine tanto male quanto l’evacuazione dall’Afghanistan” e ha garantito che il Dipartimento di pubblica sicurezza e la Guardia nazionale del Texas manterranno la presenza ai punti di ingresso nello Stato per scongiurare gli arrivi. Le autorità statunitensi di stanza lungo il confine meridionale hanno fermato quasi 209 mila migranti nel mese di agosto, numeri elevati ma comunque inferiori a quelli del mese precedente, in cui si è avuto il record di ingressi irregolari rispetto agli ultimi 21 anni con 212.672 persone fermate.

Lo scorso 24 agosto la Corte suprema Usa ha confermato la sentenza di una corte inferiore che ordina all’amministrazione del presidente Joe Biden il ripristino di una politica “Remain in Mexico”, varata dal suo predecessore Donald Trump. Tale politica, abolita da Biden il giorno stesso del suo insediamento alla Casa Bianca, prevede che i richiedenti asilo che raggiungono il confine meridionale degli Stati Uniti dal Messico attendano in quel Paese l’esito delle loro domande di asilo. Subito dopo la sentenza le parti hanno dato notizia dell’avvio di un tavolo tecnico proprio per affrontare la questione. Il protocollo non può infatti essere riattivato senza il raggiungimento di un accorso con il Messico. Secondo indiscrezioni riportate dal quotidiano messicano “Milenio” il Messico sarebbe pronto ad accettare solo il ritorno di messicani e cittadini del Triangolo Nord (Guatemala, El Salvador, Honduras).



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram