Usa: proteggeva il fratello governatore da accuse di molestie, “Cnn” licenzia Chris Cuomo

Andrew Cuomo si è dimesso dalla guida dello Stato di New York a seguito delle denunce

chris cuomo cnn

La catena televisiva statunitense “Cnn” ha licenziato il conduttore Chris Cuomo, accusato di aver cercato di proteggere il fratello Andrew, ex governatore dello Stato di New York, dalle accuse di molestie sessuali. La dirigenza della “Cnn” aveva deciso di sospendere il popolare anchorman a inizio settimana, in attesa di verificare “le nuove informazioni” sul suo coinvolgimento nel caso del fratello. Verifiche che hanno spinto l’emittente – sentito “un rispettato studio legale” – a provvedere “immediatamente” al suo licenziamento, si legge in una nota. L’accelerazione alla vicenda era stata impressa dalla diffusione, da parte del procuratore generale d New York, Letitia James, di alcuni messaggi che rivelerebbero l’intenzione di Chris Cuomo di carpire dai colleghi informazioni sulle donne che avevano denunciato l’ex governatore per molestie. Andrew Cuomo, che nel pieno della crisi pandemica è stato spesso ospite delle trasmissioni condotte dal fratello, si è dimesso dalla guida dello Stato di New York a seguito di numerose denunce di presunti comportamenti sessuali inappropriati. Accuse che il figlio di Mario Cuomo ha sempre negato.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su FacebookTwitterLinkedInInstagram, Telegram