“Wsj”: Opec valuta lo stop agli aumenti dopo il ricorso alle riserve di petrolio

Lo scrive il “Wall Street Journal”, citando fonti a conoscenza della decisione

Petrofac libia tunisia petroleum petrolio adnoc

Alcuni membri dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (Opec), in particolare Russia e Arabia Saudita, si stanno orientando verso una revisione dei piani di produzione in seguito allo sblocco delle riserve petrolifere strategiche da parte degli Stati Uniti in coordinamento con altri paesi, fra i quali la Cina. Lo scrive il “Wall Street Journal”, citando fonti a conoscenza della decisione. Riad e Mosca hanno guidato l’Opec e un gruppo di altri paesi produttori di petrolio nel coordinare da vicino la produzione a causa dello shock della domanda causato lo scorso anno dalla pandemia di Covid-19. Altri membri del cartello, compresi gli Emirati Arabi Uniti, non sono convinti che sia necessaria una pausa, spiegano le fonti citate dal “Wsj”. Gli Stati Uniti hanno annunciato nelle scorse ore che, insieme a una manciata di altri paesi, attingeranno alle proprie riserve strategiche nazionali di petrolio per cercare di contenere il caro-carburante.



Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram



TAGS