Zaia: “Veneto in zona arancione o rossa se contagio non si ferma”

Le parole del presidente della Regione nel corso di una conferenza stampa sull'andamento epidemiologico

zaia

In Veneto c’è preoccupazione nel gestire questo incremento di contagi “lento e inesorabile” e sull’ipotetico passaggio in zona gialla “probabilmente passeremo anche in arancione e rossa se non si fermerà”. Lo ha detto Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, in conferenza stampa illustrando i dati sull’andamento della pandemia.



“Io ho speranza che questo incremento si fermi – ha aggiunto -. Fortunatamente abbiamo però le vaccinazioni”. “Davanti a mille contagiati – ha spiegato Zaia – non abbiamo ospedali pieni proprio perché abbiamo il vaccino. E’ stata fatta una proiezione: in una situazione come questa, senza vaccini, ci sarebbero 1.600 persone ricoverate”. L’occupazione ospedaliera invece “è ancora gestibile con 381 ricoverati ma comincia a farsi sentire con oltre 400 persone in terapia intensiva tra pazienti Covid e non Covid”, ha però precisato.

Leggi anche altre notizie su Nova News
Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram