Zingaretti: “E’ possibile che il Lazio entri in zona rossa da lunedì”

Queste varianti sono molto invasive e pericolose, quindi sono giuste le nuove regole se arriveranno, ha detto

vaccini

E’ possibile che il Lazio diventi zona rossa da lunedì, “guardando i dati: è forse la regione italiana che di più è stata in zona gialla, però queste varianti sono molto invasive e pericolose, quindi sono giuste le nuove regole se arriveranno”. Lo ha detto a Sky Tg24 il presidente della Regione Lazio ed ex segretario del Pd Nicola Zingaretti. “Continuo a fare un appello: è il tempo di tornare davvero a una responsabilità individuale dei comportamenti, le regole danno indicazioni ma siamo noi a fare la differenza. Deve tornare alta l’attenzione, perché le varianti sono pericolose”, conclude Zingaretti.



Lazio, le parole di D’Amato

“Abbiamo un Rt a 1.31 quindi superiore al limite fissato con dpcm che prevede la zona rossa a 1.25, per cui sarebbe un automatismo a collocare il Lazio in zona rossa“. Lo ha detto l’assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria del Lazio Alessio D’Amato a margine della presentazione della nuova squadra di giunta. “Devo dire però che la pressione sugli ospedali, ossia il tasso di occupazione delle terapie intensive e il tasso di occupazione in area medica è molto al di sotto della soglia di allerta, siamo anche molto al di sotto della soglia dei 250 positivi ogni 100 mila abitanti. Noi stiamo a una incidenza molto più bassa, siamo a 171. Credo che il valore Rt andrebbe un po’ aggiornato”, ha aggiunto D’Amato.

Leggi altre notizie su Nova News
Seguici su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram